foto1
foto1
foto1
foto1
foto1

Liturgia della Parola

a cura di Padre Francesco Sansone

cercaDio1-1.jpg - 15,75 kB

Un giorno due monaci andarono a far visita al loro maestro, per essere da
lui istruiti nella Sapienza divina. Appena li vide, il maestro disse loro: Ditemi, perché servite l'Altissimo?

Perché credete in Lui? Per paura dell'inferno, rispose il primo; Per paura dell'inferno e nella Speranza del Paradiso, aggiunse
l'altro. Disse il maestro: Cattivo servitore è colui che rende omaggio a Dio per
paura dell'inferno o nella Speranza del Paradiso! Se non ci fosse ne inferno e ne Paradiso, non servireste dunque, l'Altissimo?

Sorpresi dalla domanda, i due monaci gli chiesero: Dicci, ma tu, perché lo servi? Rispose il maestro: Lo servo per la sua Gioia.

Il fatto che Dio mi chiami a servirlo, è per me
un privilegio grande, una preziosa opportunità che Lui mi dà, per poterlo
Amare, per potergli dire Grazie per la vita che mi ha dato e per tutti i
Suoi preziosi doni! All'Amore che Gesù ha avuto per Noi, si risponde con l'Amore, Non
per avere una ricompensa, in questo modo Non Lo ameresti, ti serviresti di
Lui... TU, PERCHÉ SERVI DIO? PERCHÉ CREDI IN LUI?