foto1
foto1
foto1
foto1
foto1

Liturgia della Parola

a cura di Padre Francesco Sansone

LITURGIA DELLA PAROLA NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Preghiera iniziale: Dio di immensa bontà, Tu hai chiamato Giovanni dal grembo di sua madre a preparare le vie del Tuo Figlio: fa’ che mi disponga alla sequela di Cristo con la stessa dedizione di colui che lo ha preceduto. Donami di riconoscere l’unica Parola di Vita eterna, perché questa sola Verità io annunzi ai fratelli. O Dio dei padri nostri, Tu mi chiami a essere «l’amico dello Sposo»;rendimi sollecito a preparare i cuori degli uomini perché siano ben disposti ad accoglierlo. Aiutami ad indicare l’Agnello di Dio agli uomini;fa’ che mai io mi sostituisca a Lui, ma che Lui cresca e io diminuisca. Amen

 

Giovanni è l'unico santo di cui ricordiamo sia la na­scita che la morte. Gesù stesso lo definisce come il più grande fra i nati di donna, il più grande uomo nella storia. Egli, testimone e profeta "a prezzo della vita", annuncia coraggiosamente la Verità. La sua è stata una "vocazione" eccezionale. È stato scelto per una missione unica nella storia dell'umanità: quella di preparare gli uomini all'imminente venuta del messia, promesso da Dio. Gesù l'ha salutato come il più grande dei profeti. Anche oggi, e fino alla fine dei tempi il Signore continuerà a "venire". Egli ha sempre bisogno di precursori, come Giovanni. Ciascuno di noi è chiamato ad esserlo. Saremo in grado di manifestare ai nostri fratelli la presenza di Cristo, e metterli sulla strada che conduce a Lui? Prendiamo coscienza di questa missione, che tra tutte è la più nobile.

Prima lettura Is 49,1-6 Salmo 138

Seconda lettura At 13,22-26 Vangelo Lc 1,57-66.80



DOMANDE PER AIUTARE LA RIFLESSIONE:

  1. Io ti renderò luce delle nazioni, perché porti la mia salvezza fino all’estremità della terra. Senti rivolta a te questa Parola? Desideri essere portatore della Luce di Dio?

  2. Ho trovato Davide, figlio di Iesse, uomo secondo il mio Cuore; egli adempirà tutti i miei voleri”. Dio scelse Davide come Re d’Israele, eppure commise peccati molto gravi. Perché il Signore dice di Lui che era secondo il Suo cuore?

  3. Cosa ti ha più colpito del Vangelo? Perché?

Invocazioni spontanee . . . . Padre nostro . . . .

 

ORAZIONE FINALE

Signore Gesù, sono chiamato a prepararti la strada, ma nulla posso fare senza la Tua luce, senza lo Spirito, senza la forza e il vigore che scaturiscono dall’Eucaristia. Voglio prepararti la via portando l’Amore che il Tuo Cuore Eucaristico mi dona, voglio brillare della Tua luce che sa squarciare ogni tenebra e illuminare ogni cuore. Signore Ti prego con il cuore, rendi forte la mia fede più che mai;infondi in me il coraggio per seguirti e per camminare sempre insieme a Te. Desidero offrire a Te la mia vita,servire ed amare come hai amato Tu. Amen

 

IMPEGNO: Prendo coscienza della chiamata di Dio ad essere anch’io un Testimone chiamato a condurre a Gesù, coloro che ancora non lo conoscono.